Chi sono

Marta Riavez

Marta Riavez

Mi chiamo Marta.
Attualmente vivo tra Trieste, la città in cui sono nata e il Veneto, dove lavoro e produco le mie borse e gli accessori in pelle.
Ho i capelli mossi, più ricci se piove. Spesso mi arrabbio ma poi faccio in fretta a fare pace con me stessa. D’altro canto bisogna anche saper accettare conflitti e tensioni per rinascere ogni volta un po meglio di cosi.
Se non stai facendo delle onde non stai neanche navigando, disse qualcuno.
A tal proposito provvedo; leggo, disegno, cerco ,viaggio, disfo, nascondo e perdo. Ma poi per fortuna, anche mi ritrovo.
La vita è troppo breve, bisogna rompere gli schemi, perdonare in fetta, baciare lentamente, amare veramente, ridere molto e non pentirsi mai di nulla che ci abbia fatto sorridere.

Il processo di realizzazione delle borse in pelle

1- Incubazione: elaborazione mentale delle idee creative in relazione ai materiali disponibili, alla ricerca di un ordine che produca un nuovo senso. Questo è un processo che si sviluppa attraverso prove ed errori, per flussi di pensiero apparentemente disordinati ed altalenanti. Esso è un movimento costante che continua anche nei momenti in cui l’attenzione cosciente è sospesa.

Il processo di realizzazione delle borse in pelle

2- Modellazione: produzione del modello di base su cui vengono sviluppate le idee e le soluzioni pratiche. Questo è un periodo creativo, sperimentale e materico, durante il quale le idee prendono una prima forma fisica e tangibile. Questa fase è, per molti versi, paragonabile all’arte della cura de bonsai, dove è indispensabile togliere tutto quello che è superfluo per lasciare crescere solo ciò che è essenziale. Così facendo si può riportare la pianta alla sua natura più autentica e genuina, che è un movimento simile a quello che intraprendo durante la creazione dei miei modelli. Potremmo dire che la bellezza non sta nella forma esteriore delle cose, perché se cosi fosse allora qualunque forma armoniosa sarebbe bella, ma anche fredda, improbabile ed artificiale. Piuttosto la bellezza consiste nella sensazione che riesce a trasmettere al di là della sua forma fisica. Per questo mi piace usare forme imperfette, cioè non puramente geometriche. Quando modelliamo la natura allo stesso tempo modelliamo noi stessi. Quello che abbiamo tra le mani è una diversa sostanza di noi poiché noi siamo natura e viceversa. Noi siamo strumento della natura che da forma ai suoi elementi.

Il processo di realizzazione delle borse in pelle

3- Realizzazione: la produzione fisica di ogni singola borsa richiede una vasta serie di lavorazioni. Dopo che le pelli sono state accuratamente scelte si procede con la prima fase: viene tagliato ogni componente della borsa (parti esterne, fodere e rinforzi). Successivamente gli spessori della pelle vengono ridotti attraverso la spaccatura, in modo da rendere le pelli più o meno rigide. Segue la scarnitura, quando i bordi dei vari componenti vengono smussati prima di essere masticiati. Una volta unite le varie parti si passa alla lavorazione delle coste, momento nel quale vengono definitivamente rifiniti i bordi della borsa. L’assemblaggio finale viene effettuato operando diverse tipologie di macchine e di saperi specifici nel caso dell’utilizzo di materiali diversi dalla pelle, quali stoffe, legno o altre risorse, prima di aggiungere manualmente gli ultimi componenti mancanti, come manici e minuterie.